Scroll
Segui

Qual è l'aumento di produzione che ci si può aspettare?

 

Secondo un test condotto dalla rivista Photon sulla produzione di un impianto idealmente progettato senza ombre, la tecnologia Tigo Energy consente di produrre il 3,2% di energia in più rispetto a un impianto non ottimizzato. Per ulteriori informazioni, leggere l'articolo sul test facendo clic qui.

Nella maggior parte degli impianti commerciali esistenti, l'aggiunta degli ottimizzatori Tigo Energy consente di ottenere un aumento della produzione di energia del 4-6% sin dai primi mesi. Il sistema Tigo Energy corregge il mismatch tra i moduli e ogni impianto è soggetto a problemi di mismatch. Il mismatch a livello dei moduli abbassa significativamente la produzione totale dell'impianto perché i moduli meno produttivi influenzano negativamente tutti gli altri presenti nella stessa stringa compromettendone il rendimento. Una causa di mismatch è la suddivisione dei moduli in intervalli di ±5%, che definisce l'intervallo minimo del mismatch. Si osserva anche un mismatch termico fino a 20 ⁰C tra moduli caldi e freddi.  Altri esempi di cause comuni di mismatch tra moduli sono l'ombreggiamento, il diverso orientamento dei moduli e la loro degradazione a diverse velocità nel tempo. Gli impianti residenziali possono registrare un aumento di produzione fino al 20%.

Grazie all'integrazione degli Smart Module o degli ottimizzatori in applicazioni retrofit, centinaia di clienti possono ora contare su una maggior produzione, confermata anche da numerosi test comparativi che ne dimostrano il potenziale. Verificatelo voi stessi: leggete i nostri case study facendo clic qui.

 

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 0 su 0
Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

Powered by Zendesk