Scroll
Segui

Applicazioni: risparmi nei costi di BOS

 

Stringhe più lunghe del 30%

"PsomasFMG ha utilizzato la tecnologia Smart Module di Tigo Energy per aumentare il rendimento energetico e ridurre i costi di progetto per i nostri clienti. La possibilità di estendere la lunghezza delle stringhe del 30% offre una riduzione dei costi di bilanciamento del sistema (BOS) significativa e quantificabile. Secondo le nostre analisi tecniche dovremmo riuscire a risparmiare almeno 5 centesimi a watt in un impianto di taglia media riducendo il numero di quadri, fusibili, sezionatori, conduttori e ore di lavoro necessarie per installare tali componenti".

Greg Wolfson, CTO.

 

Introduzione

Per aumentare l'adozione su ampia scala del fotovoltaico quale fonte di elettricità, il costo deve semplicemente scendere. Negli ultimi anni, il costo dei moduli FV è sceso significativamente, tuttavia, i costi di bilanciamento del sistema non sono riusciti a stare al passo. Questo significa che i costi di BOS rappresentano una percentuale in aumento del costo totale per watt, ed è per tale ragione che ultimamente ci si è concentrati sulla riduzione dei costi di BOS.

La tecnologia Smart Module brevettata di Tigo Energy sta facendo scendere i costi di BOS. Questa tecnologia consente stringhe più lunghe del 30%. Una maggior lunghezza di stringa si traduce in un minor numero di stringhe e, a sua volta, un minor numero di stringhe si traduce in un minor numero di moduli, quadri e cavi. Oltre a ridurre notevolmente i costi dei materiali consente anche un'installazione più rapida, diminuendo così i costi di BOS.

 

Un minor numero di stringhe si traduce in un minor numero di quadri, fusibili, conduttori in rame e ore di lavoro per kW installato

 

Case Study: Palo Alto JCC

In questo caso, la tecnologia Smart Module di Tigo Energy ha consentito agli installatori di aumentare il numero di moduli per stringa da 14 a 18, pur rimanendo al di sotto dei 600 V previsti dalle norme di sicurezza. L'impatto sulla quantità di componenti necessari per il progetto è stato notevole. Gli installatori sono riusciti a ridurre i propri componenti a 27 moduli, 3 quadri e 4.115 metri di cavo, con un risparmio non solo in termini di costi dei materiali, ma anche di lavoro (circa 50 ore).

Diminuendo il numero totale di stringhe nel campo fotovoltaico da 123 a 96, l'installatore è riuscito a risparmiare 0,05 dollari (0,04 euro) per watt, ovvero circa 21.500 dollari (16.737 euro),  per una riduzione complessiva del 25% dei costi d BOS elettrici totali. 

 

Conclusioni

La capacità di Tigo Energy di allungare le stringhe del 30% sta rivoluzionando il mondo del fotovoltaico. L'aumento della lunghezza delle stringhe comporta una riduzione del numero di stringhe e, a sua volta, una diminuzione generale dei componenti necessari in un campo fotovoltaico. Questa riduzione in termini di componenti, insieme a tempi di installazione più rapidi, porta a significativi risparmi nei costi di BOS.

 

Nota: Solo gli  Smart Modules, i moduli fotovoltaici con integrata la junction box Tigo, offrono la funzione “longer strings”. Gli ottimizzatori retrofit (add-on), come i 2ES, non consentono questa funzione.

 

 

Questo articolo ti è stato utile?
Utenti che ritengono sia utile: 1 su 1
Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

Powered by Zendesk